Ristorante Cortona La Bucaccia

Cucina tipica cortonese

Piatti e prodotti della tradizione cortonese

Lingua:

cucina tipica toscana

Il ristorante tipico La Bucaccia è uno dei locali più tradizionali della città di Cortona non solo per la sua storia ma soprattutto per la qualità della cucina. E a testimoniarlo sta il fatto che La Bucaccia è il solo ristorante di Cortona, e uno dei sei in tutta la provincia di Arezzo a potersi fregiare della certificazione di ristorante tipico aretino rilasciata, dopo severissimi controlli, dalla Provincia nell'ambito del progetto qualità totale del territorio.

I piatti proposti dalla cucina sono preparati con ingredienti ben selezionati, sempre freschi e di stagione e rigorosamente fatti in casa. Le materie prime utilizzate sono le migliori che la regione possa offrire: carni di razza Chianina I.G.P. certificata, di cinta senese, salumi toscani, olii extravergine di oliva DOP e vasta selezione di pecorini locali. Tra le tante proposte si segnalano le paste fatte in casa, le carni alla griglia, l'ottima scelta di salumi e formaggi, la ribollita, i pici, i ravioli di castagne, le nastrine e i dolci fatti in casa.

I clienti possono scegliere tra quattro menu diversi, dai 28 ai 35 euro, escluso i vini: il “Tipico a Km 0”, il “Menu Michelin”, il “Menu Vetrina Toscana” e il “Menu Romantico”. In cantina un'ampia proposta di vini, circa 480 di cui 60 della Strada del Vino Terre di Arezzo.

Se volete sperimentare la cucina locale, ecco alcune ricette scelte per voi dallo chef Agostina. Tornate presto a farci visita per scoprire altre nuove ricette!

I Cantucci della chef Agostina

Gli ingredienti per farsi da soli i biscotti di Agostina sono:

  • 500 grammi di farina
  • 200 grammi di zucchero
  • 150 grammi di burro
  • 300 grammi di mandorle (con la pelle)
  • 4 uova ed una bustina di lievito per dolci

Preparazione

Su un piano di lavoro si dispone la farina "a fontana", quindi si aggiungono 3 uova, il lievito e lo zucchero.

Per aromatizzare maggiormente i biscotti si può grattare anche un po' di scorza di limone, ma attenti a non esagerare: la scorza tende a farsi sentire un po' troppo una volta cotto l'impasto, quindi solo una leggera grattata.

Con le mani si impasta lungamente, fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Solo a questo punto si aggiungono le mandorle all'impasto, lavorando ancora quel tanto che basta a distribuirle uniformemente.

L'impasto va quindi diviso in filoncini, che appoggerete sulla teglia del forno precedentemente coperta dall'apposita carta, da spennellare abbondantemente con l'uovo rimasto.

Si cuociono nel forno per circa 20 minuti, fino a che non diventano marroni all'esterno. A questo punto si sfornano e — dopo una decina di minuti — si tagliano obliquamente con un grosso coltello affilato (dando un taglio netto e deciso, da tagliare bene anche le mandorle).

Li consiglio di degustare con un buon vino Santo Toscano.

Crostini Toscani neri al vinsanto

Ingredienti per 6 persone

  • fegatini di pollo gr.350
  • mezza cipolla
  • un cucchiaio di capperi
  • 3 filetti di acciughe
  • vinsanto (1 bicchiere)
  • pane
  • olio extravergine
  • burro
  • sale e pepe
  • salvia

Preparazione

Soffriggere la cipolla in quattro cucchiai d’olio.

Appena imbiondita aggiungere fegatini, capperi, acciughe e salvia.

Durante la cottura sfumare i fegatini con vinsanto

Dopo mezz’ora di cottura togliere dal fuoco e tritare il tutto fino ad ottenere un impasto piuttosto cremoso

Rimettere brevemente sul fuoco aggiungere una noce di burro ed aggiustare di sale e pepe.

La Bucaccia, al primo posto nella top 10 dei Ristoranti più popolari D’italia